CONFCOMMERCIO.......CI METTE LA FACCIA. Impegnati in Confcommercio contro ogni forma di

CONFCOMMERCIO.......CI METTE LA FACCIA. IMPEGNATI IN CONFCOMMERCIO CONTRO OGNI FORMA DI

Qualche mese fa, l'allora procuratore Piero Grasso ebbe a dire che le grandi organizzazioni di categoria dovevano uscire dal generico, esponendosi con nomi e cognomi nella lotta alla criminalità, la Confcommercio Sicilia, raccogliendo la sfida per una giusta battaglià, pubblica un primo elenco di centinaia di dirigenti ai vari livelli territoriali che hanno firmato il codice etico, impegnandosi a divenire parte attiva nella lotta al racket, all'usura ed altre forme di illegalità. L'augurio è che altri seguano l'esempio di Confcommercio Sicilia, convinti come siamo che serva unità per vincere questa battaglia di civilta' e di libertà!

ASSEMBLEA INTERREGIONALE CALABRIA - SICILIA - MESSINA 17 MAGGIO 2013

ASSEMBLEA INTERREGIONALE CALABRIA - SICILIA - MESSINA 17 MAGGIO 2013

La confcommercio lancia dal Sud un grande segnale di unita'! Il presidente Sangalli ha oggi la certezza di avere al Sud una grande squadra di imprenditori che non chiedono contributi, che non vogliono privilegi ma che rivendicano sacrosanti diritti. Infrastrutture, Imu sugli immobili aziendali, tarsu, aumenti dell'IVA, nuovi canoni demaniali, trasporti, turismo, ambiente, abusivismo, fisco, solo alcuni dei temi trattati, con una certezza l'Italia non riparte se non decolla il Sud!

BILANCIO E FINANZIARIA INDECENTI

BILANCIO E FINANZIARIA INDECENTI

Confcommercio Sicilia non esita a definire bilancio e finanziaria indecenti. Rimane la tabella H, rimangono forti i precariati di vario tipo, ci sono fondi perfino per i vigili di Messina ma neppure una parola, un riferimento, uno stanziamento per lo sviluppo! Ci spiegheranno come in queste condizioni potrà mai crescere la Sicilia. L'importante è che non si azzardino a far credere che microcredito e interventi a favore delle aziende indebitate siano più che un palliativo! La verità è una e una sola: le clientele hanno vinto ... e fortuna che questa doveva essere una rivoluzione!

DA CONFCOMMERCIO SICILIA UN SECCO NO AL BILANCIO REGIONALE

DA CONFCOMMERCIO SICILIA UN SECCO NO AL BILANCIO REGIONALE

Confcommercio Sicilia esprime profondo disagio per i contenuti del bilancio regionale presentato in questi giorni. Se da una parte ci rendiamo conto delle difficolta' che l'assessore Bianchi ha dovuto affrontare e se gli diamo ancora una volta atto della correttezza e trasparenza che hanno caratterizzato il suo operato, di contro non possiamo dimenticare ne' i contenuti del citato bilancio ne', tantomeno, la mancanza di confronto con le parti sociali da parte del Governo regionale, in una fase tanto drammatica come quello che stiamo vivendo! La Confcommercio non puo' accettare che si parli di sviluppo, senza parlare di imprese, non puo' accettare che alle insostenibili, ormai, spese per il personale si aggiunga come unica iniziativa di spesa, quella per salvaguardare, senza un piano di rientro: i posti dei forestali, dei formatori, dei vari precari, oltre al salvataggio ancorche' ridotto della famigerata tabella H.

«PIZZO» A CATANIA: SOTTO ACCUSA TRE BOSS MAFIOSI

«PIZZO» A CATANIA: SOTTO ACCUSA TRE BOSS MAFIOSI

Ordinanza di custodia cautelare in carcere per tre boss del clan mafioso dei Cursoti accusati di estorsione ai danni degli ottici Angiolucci, che gestiscono una catena di negozi in città. «Dovrebbe essere chiaro a tutti, già da tempo, che lo Stato c'è, che l'azione delle forze di polizia è decisamente efficace, direi infallibile, che la magistratura segue le vicende di mafia, compresi gli episodi di estorsione ed usura, con meticolosità e professionalità, senza che nulla sia lasciato al caso.

ACCORDO QUADRO PER GLI AMMORTIZZATORT SOCIALI IN DEROGA ANNO 2013

ACCORDO QUADRO PER GLI AMMORTIZZATORT SOCIALI IN DEROGA ANNO 2013

E' stato siglato l'Accordo Quadro per gli ammortizzatori sociali in deroga per l'anno 2013 tra le Associazioni regionali datoriali e dei lavoratori ed il Governo della Regione Sicilia. L`accordo definisce i criteri di accesso ed utilizzo degli ammortizzatori sociali in deroga per l`anno 2013.

UN`ALTRA TRUFFA AI DANNI DELLA SICILIA ORIENTALE.

UN`ALTRA TRUFFA AI DANNI DELLA SICILIA ORIENTALE.

Declassati gli aeroporti di Catania e di Comiso nel nuovo Piano per lo sviluppo aeroportuale varato dal Ministro dei Trasporti Corrado Passera che fissa a 31 gli scali di interesse nazionale. Ferma protesta del Presidente di Confcommercio Sicilia Pietro Agen per le decisioni europee e nazionali che, di fatto, hanno declassato la Sicilia Orientale ad area marginale per quanto riguarda il trasporto aereo.

AGEN: “I GOVERNI AFFRONTINO I NODI CHE FRENANO LO SVILUPPO”.

AGEN: “I GOVERNI AFFRONTINO I NODI CHE FRENANO LO SVILUPPO”.

Pietro Agen, Presidente di Confcommercio Sicilia, nella conferenza stampa svoltasi oggi presso la sede regionale, ha illustrato i dati della profonda crisi che ha colpito la Sicilia. E` una crisi profonda quella che investe l`intero territorio nazionale e che si manifesta, nella nostra regione come nel sud in generale, con caratteri di drammaticità assoluta.

CONFCOMMERCIO SCENDE IN CAMPO

CONFCOMMERCIO SCENDE IN CAMPO

Giorno 23 gennaio 2013 alle ore 10,00 si terrà presso la sede di Confcommercio Sicilia una Conferenza stampa per illustrare i dati di una crisi senza precedenti che colpisce la Sicilia. Il presidente regionale Agen, congiuntamente al direttivo di Confcommercio Sicilia, presenterà' l'analisi, elaborata dall'Ufficio Studi di Confcommercio ed indicherà le maggiori criticità' che impediscono all' economia siciliana di muoversi verso quella ripresa da tutti auspicata.

Confcommercio Sicilia e Intesa San Paolo firmano una convenzione

CONFCOMMERCIO SICILIA E INTESA SAN PAOLO FIRMANO UNA CONVENZIONE

Confcommercio Sicilia da anni, e tanto più negli ultimi mesi, ha lanciato l'allarme e una serie di appelli, Serve una sinergia, un'azione comune che corrisponda ad una comune volontà: quella di sostenere il tessuto produttivo dell'Isola, aiutando migliaia di imprese a superare questa fase critica che sta mettendo a dura prova la resistenza di piccoli e grandi gruppi.

CONFCOMMERCIO SICILIA CHIEDE UN CONFRONTO IMMEDIATO SUI BUONI LIBRO

CONFCOMMERCIO SICILIA CHIEDE UN CONFRONTO IMMEDIATO SUI BUONI LIBRO

Confcommercio Sicilia chiede un confronto immediato sui buoni libro. Non è ulteriormente accettabile il silenzio delle istituzioni sulla drammatica vicenda dei buoni libro, abbiamo usato, non a caso, l'aggettivo rafforzativo per evidenziare una vicenda che da una parte rischia di mettere a repentaglio la stessa sopravvivenza di un largo numero di librerie e dall'altro evidenzia la scarsa attenzione che la politica in generale presta alla cultura.

«CONFCOMMERCIO SICILIA SI COSTITUIRÀ PARTE CIVILE NEL PROCESSO CHE SI TERRÀ CONTRO IL CLAN DELLA NOCE».

«Bravi! L'operazione della squadra mobile di Palermo che ha sgominato il clan mafioso della Noce a Palermo merita il nostro applauso ed il nostro sostegno nella lotta alla pervicace presenza mafiosa nelle città siciliane. Confcommercio Sicilia continuerà nella sua azione di condanna e denunzia della criminalità schierandosi senza reticenze al fianco della polizia e della magistratura e degli imprenditori siciliani onesti. Per questo Confcommercio Sicilia annunzia fin d'ora la propria costituzione quale parte civile al processo che si aprirà a carico dei mafiosi arrestati in queste ore nel blitz della Noce». E' questo il commento di Piero Agen, Presidente regionale di Confcommercio Sicilia, alla notizia dell'arresto di 41 persone operato dalla Squadra mobile di Palermo che ha decapitato il clan mafioso del quartiere Noce a Palermo.

«Credito d`Imposta lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati» e  «Lavoro Intermittente».

«CREDITO D`IMPOSTA LAVORATORI SVANTAGGIATI E MOLTO SVANTAGGIATI» E «LAVORO INTERMITTENTE».

A partire da lunedì 17 settembre 2012 i datori di lavoro, con sede legale ed operativa in Sicilia, che hanno assunto a tempo indeterminato lavoratori svantaggiati o molto svantaggiati, di cui all'Avviso n°1 del 25 luglio 2012, potranno presentare l'istanza per il Credito d'Imposta.E` previsto inoltre un secondo finanziamento in presenza di risorse residue o ulteriori finanziamenti per le assunzioni effettuate tra il 2 giugno 2012 e il 13 maggio 2013. Inoltre, l'Assessorato Regionale Lavoro ha impartito le istruzioni tecnico-operative relative alla chiamata del lavoro intermittente, di cui alla legge 92/2012 (c.d. Riforma del Lavoro).

Credito d'imposta per l'assunzione dei lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati.

CREDITO D'IMPOSTA PER L'ASSUNZIONE DEI LAVORATORI SVANTAGGIATI E MOLTO SVANTAGGIATI.

Sul sito dell`Assessorato Reg.le della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro - Dip. Reg.le Lavoro (www.regione.sicilia.it/lavoro ) è stato pubblicato l`Avviso Pubblico n. 1 del 25/07/2012 concernente il credito d`imposta per l`assunzione di lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati ai sensi della L.106 del 12/07/11, il beneficio consiste in un bonus fiscale spettante nella misura del 50% dei costi salariali sostenuti, da utilizzare in compensazione, nei 12 mesi successivi all`assunzione, in caso di lavoratore svantaggiato o nei 24 mesi successivi, in caso di lavoratore molto svantaggiato. Tale agevolazione è rivolta ai datori di lavoro che in Sicilia abbiano assunto o assumeranno a tempo indeterminato nel periodo 14/05/2011 e il 13 maggio 2013 personale svantaggiato o molto svantaggiato.

top