Credito d'imposta per l'assunzione dei lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati.

CREDITO D'IMPOSTA PER L'ASSUNZIONE DEI LAVORATORI SVANTAGGIATI E MOLTO SVANTAGGIATI.

Sul sito dell`Assessorato Reg.le della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro - Dip. Reg.le Lavoro (www.regione.sicilia.it/lavoro ) è stato pubblicato l`Avviso Pubblico n. 1 del 25/07/2012 concernente il credito d`imposta per l`assunzione di lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati ai sensi della L.106 del 12/07/11, il beneficio consiste in un bonus fiscale spettante nella misura del 50% dei costi salariali sostenuti, da utilizzare in compensazione, nei 12 mesi successivi all`assunzione, in caso di lavoratore svantaggiato o nei 24 mesi successivi, in caso di lavoratore molto svantaggiato. Tale agevolazione è rivolta ai datori di lavoro che in Sicilia abbiano assunto o assumeranno a tempo indeterminato nel periodo 14/05/2011 e il 13 maggio 2013 personale svantaggiato o molto svantaggiato.

UN DOCUMENTO DEL CARTELLO

UN DOCUMENTO DEL CARTELLO

Le Associazioni: Confcommercio Sicilia - CNA Sicilia - Confindustria Sicilia - Confesercenti Sicilia Confartigianato Sicilia - CIA Sicilia - Confagricoltura Sicilia - Confapi Sicilia - Casartigiani Sicilia - Claai Sicilia - Confcooperative Sicilia - Legacoop Sicilia - Unicoop Sicilia - Agci Sicilia - Cgil Sicilia - Cisl Sicilia - Uil Sicilia intervengono sulla crisi Regionale. Con la manifestazione del 1 marzo le associazioni siciliane delle imprese e del lavoro avevano sollecitato il Governo Regionale e Nazionale ad un rapido cambio di passo e di direzione allo scopo di evitare la deriva verso la quale la Sicilia stava chiaramente dirigendosi. L`appello è rimasto inascoltato. Anche in questi giorni prevalgono giochi, tatticismi e sterili contrapposizioni che non giovano ai siciliani ed al Paese. Occorre affrontare al contrario subito,per salvare la Sicilia dalla deriva greca,le tre questioni poste dalla manifestazione: -piano straordinario per il lavoro -credito a famiglie ed imprese -sostegno all'occupazione produttiva nelle imprese usando a tal fine i fondi europei unica risorsa disponibile.

MARCIA PER LAVORO PRODUTTIVO - MANIFESTAZIONE UNITARIA 1° MARZO

MARCIA PER LAVORO PRODUTTIVO - MANIFESTAZIONE UNITARIA 1° MARZO

Il 1° marzo si svolgerà la 'Marcia per il lavoro produttivo - cambiare rotta per rilanciare l'economia e modernizzare la Sicilia', organizzata da Confindustria, Confcommercio, CNA, Confesercenti, Confartigianato, CIA, Confagricoltura, Confapi, Casartigiani, CLAAI, Confcooperative, LegaCoop, Unicoop, ACGI, CGIL, CISL, UIL e UGL

CONVEGNO «Diritti e Doveri di Controllori e Controllati: Il caso dei pubblici esercizi»

CONVEGNO «DIRITTI E DOVERI DI CONTROLLORI E CONTROLLATI: IL CASO DEI PUBBLICI ESERCIZI»

FIPE Sicilia, giorno 2 dicembre p.v. alle ore 10,00 terrà presso la Sala convegni dell`Hotel Villa Peretti a Gela in C.da Giardinelli, SS 117 bis Km. 91., un convegno avente per tema: «Diritti e Doveri di Controllori e Controllati: Il caso dei pubblici esercizi»

La Confcommercio Sicilia incontra gli Enti Bilaterali ed i Sindacati

LA CONFCOMMERCIO SICILIA INCONTRA GLI ENTI BILATERALI ED I SINDACATI

Palermo - 11.nov.2011 - Il Presidente di Confcommercio Sicilia, Dott. Pietro Agen ed il Direttore Avv. Julo Cosentino, giorno 25 novembre p.v. incontreranno i vertici Provinciali degli Enti Bilaterali del Terziario ed i Segretari Regionali della Fisacat Cisl Sicilia, Filcams Cgil Sicilia ed Uiltucs Sicilia.

Convegno dal tema Federalismo: Quali prospettive per la Sicilia.

CONVEGNO DAL TEMA FEDERALISMO: QUALI PROSPETTIVE PER LA SICILIA.

Confcommercio Sicilia, di concerto con il centro studi ISCOT, giorno 7 novembre p.v. alle ore 10,30 nella sala Gialla dell`Assemblea Regionale Siciliana, sita in Piazza del Parlamento, n.1 a Palermo, terrà un Convegno dal tema «Federalismo: Quali prospettive per la Sicilia».

Dibattito: «crisi finanziaria e riforma economica».

DIBATTITO: «CRISI FINANZIARIA E RIFORMA ECONOMICA».

Si è svolto ieri mattina a Palermo un dibattito organizzato da Confcommercio Sicilia di concerto con il centro studi ISCOT, che ha visto la partecipazione come relatori dell` Assessore regionale dell`economia Avv. Gaetano Armao, l`On. Michele Cimino, l`On. Salvino Caputo, Presidente della III° Commissione Ars, il Dott. Pietro Agen Presidente di Confcommercio Sicilia e come moderatore l`Avv. Marino Julo Cosentino, sulla crisi finanziaria e riforma economica.

Incontro-dibattito dal titolo Crisi finanziaria e riforma economica della Regione Sicilia»

INCONTRO-DIBATTITO DAL TITOLO CRISI FINANZIARIA E RIFORMA ECONOMICA DELLA REGIONE SICILIA»

Confcommercio Sicilia, di concerto con il centro studi ISCOT, il giorno 17 ottobre p.v. alle ore 10,30 terrà nella sala Conferenze di Confcommercio Sicilia, sita presso i locali della Camera di Commercio di Palermo, Via E. Amari, n. 11 piano 9°, un incontro-dibattito dal titolo: «Crisi finanziaria e riforma economica della Regione Sicilia». Relatori: il Prof. Avv. Gaetano Armao, Assessore Regionale dell`Economia; l`On.le Michele Cimino; il Dott. Pietro Agen, Presidente Confcommercio Sicilia. Moderatore del dibattito: Avv. Marino Julo Cosentino, Presidente Centro Studi Iscot.

Tavola rotonda dal titolo «La nuova legge sul commercio e la nuova normativa sui consorzi ASI».

TAVOLA ROTONDA DAL TITOLO «LA NUOVA LEGGE SUL COMMERCIO E LA NUOVA NORMATIVA SUI CONSORZI ASI».

Tavola rotonda: «La nuova legge sul commercio e la nuova normativa sui consorzi ASI». è il tema della tavola rotonda che si terrà a Palermo giorno 15 novembre 2010 alle ore 10,00 presso la sala conferenze della Confcommercio Sicilia sita in Palermo in via E. Amari, 11.

Confcommercio Sicilia chiede alla Regione aiuti per le imprese e sussidi agli studenti

CONFCOMMERCIO SICILIA CHIEDE ALLA REGIONE AIUTI PER LE IMPRESE E SUSSIDI AGLI STUDENTI

Si è svolto a Villa Malfitano un confronto tra la Regione Siciliana e le parti sociali in vista della preparazione della Finanziaria 2010. Il Direttore Regionale di Confcommercio sicilia, Julo Cosentino, ha consegnato alcune proposte a sostegno delle imprese e del tessuto economico siciliano.

top